City Green Light è risultata aggiudicataria del progetto sostenuto dall’Unione Europea “Processi di sviluppo internazionale – traiettorie di sviluppo competitivo” del valore di € 45.739,96.


Vicenza 24/04/2020 - Il progetto, in virtù delle aspettative future dell’azienda e degli obiettivi a breve termine si caratterizza per una evidente complessità formativa. Gli interventi proposti attengono a 3 aree tematiche previste in Direttiva: INTERNAZIONALIZZAZIONE E INNOVAZIONE AZIENDALE, TECNOLOGIA 4.0 E TRASFORMAZIONE DIGITALE, LEAN MANAGEMENT.

Avviare un processo di internazionalizzazione significa incidere direttamente non solo sulle competenze individuali ma sull’assetto stesso dell’organizzazione (efficientamento ed ottimizzazione dei processi). Cambiano le logiche relazionali, i tempi di erogazione o risposta alle esigenze del cliente, la gestione stessa dei processi organizzativi, l’adeguamento a regole e vincoli specifici. Si rende necessario dunque da un lato mirare al rafforzamento delle competenze anche di tutti gli addetti, dall’altro investire in un percorso di revisione e riorganizzazione dell’assetto aziendale, della organizzazione dei servizi e dei processi, nella individuazione delle aree di inefficienza adottando anche sistemi tecnologicamente avanzati finalizzati ad ottimizzare il flusso e monitorare lo stato di avanzamento dei servizi offerti. Uscire fuori dall’area conosciuta (mercato nazionale) porta con sé tensioni, incertezze e talvolta senso di inadeguatezza. Questo processo va dunque accompagnato e preparato ed un ruolo essenziale lo svolgono le figure professionali responsabili in azienda che devono acquisire strumenti di gestione dei processi aziendali e capacità di guida e supporto (leadership) dei propri collaboratori.

Il settore nel quale opera l’azienda è inoltre in forte espansione, sia in riferimento alle opportunità commerciali, sia in termini di evoluzione tecnologica dei sistemi. Per questo, nell’ottica di fornire proposte di servizio in linea con l’evoluzione tecnologica, si prevede di avviare un percorso di aggiornamento sulle nuove opportunità offerte dai sistemi informatici per la gestione in remoto di impianti di illuminazione, videosorveglianza, sicurezza (ambientale, traffico) ecc. Su questi temi si organizza il progetto che individua gli obiettivi formativi nelle seguenti linee:

-Rafforzamento delle competenze linguistiche necessarie a vari reparti per la gestione delle relazioni con interlocutori stranieri

-Promozione di competenze linguistiche specifiche per l’area commerciale necessarie gestione di contratti e progetti internazionali

-Potenziamento di competenze negoziali e di pianificazione di strategie di internazionalizzazione

-Sviluppo di competenze di Leadership dedicate a figure di responsabilità in City Green Light funzionali ad accompagnare i propri collaboratori a gestire le nuove sfide

-Promuovere un percorso di consapevolezza sulle ricadute che un processo di cambiamento può portare e dotare i referenti aziendali di strumenti e metodi di gestione positiva

-Rafforzare il senso di comunità e di gruppo necessario a condividere l’obiettivo ed adoperarsi per il suo perseguimento

-Aggiornamento sulle opportunità offerte dalle tecnologie 4.0 per la gestione di sistemi in remoto

Al fine di rendere l’esperienza formativa concreta e funzionale al trasferimento in contesto reale lavorativo, si prevede il ricorso, all’interno di ogni percorso formativo, della metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning). Tutte le proposte formative saranno svolte in lingua così da creare un contesto formativo dove, al trasferimento di specifiche competenze professionali vengono rafforzate le competenze linguistiche di settore.

image alt text

https://www.regione.veneto.it/programma-operativo-fse-2014-2020

Back to news

Sei un ente pubblico?

Contattaci per maggiori informazioni

CONTATTI